Archivio Rapporti e ricerche

(18 maggio 2006) IL VOLONTARIATO NELLA PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA.

Sabato 13 maggio, alla Casa del Volontariato di Monza, è stata presentata la ricerca sul volontariato di Monza e della Brianza. Lo scopo di questo studio, promosso dalla nuova Provincia di Monza e Brianza e dal Centro di Servizio per il Volontariato di Mi

ILVOLONTARIATO NELLA PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA  18 maggio 2006 CIESSEVISintesidella ricerca
Sabato 13 maggio, alla Casa del Volontariato di Monza, si è tenutoil convegno "Volontariato organizzato di Monza e della Brianza: profili,prospettive e sviluppi”, durante il quale è stata presentata laricerca sul volontariato di Monza e della Brianza. Lo scopo diquesto studio, promosso dalla nuova Provincia di Monza e Brianza e dalCentro di Servizio per il Volontariato di Milano, è stato quellodi focalizzare l'attenzione dei lettori sulla realtà del volontariatonella futura provincia di Monza e Brianza. Hanno partecipato al convegno:Gigi Ponti, Assessore all'attuazione della nuova Provincia di Monzae Brianza; Gabriella Rossi, Assessore ai servizi sociali del Comunedi Monza; Emilio Lunghi, Vice Presidente del Ciessevi Provinciadi Milano; Patrizia Tenisci, Responsabile banca dati del CiesseviProvincia di Milano; Egidio Riva, Facoltà di Sociologiadell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; LucianoGenovese, Fondatore Giornale di Monza; un rappresentante delComitato di gestione del volontariato Regione Lombardia. "Con la prima parte dellaricerca sul volontariato di Monza e Brianza " afferma Emilio LunghiVice presidente di CIESSEVI - il Centro di Servizi per il Volontariatoper la provincia di Milano ha messo a disposizione delle organizzazionidi volontariato e delle realtà istituzionali locali il propriopatrimonio di conoscenze e competenze affinché nella nuova Provinciala presenza del volontariato sia valorizzata e sostenuta. Il disegno dellaricerca sarà completato nel corso dell'anno da due approfondimenti:un'indagine mirata per settori d'intervento e un'analisi di alcune esperienzedirette che darà modo ai volti e alle voci del volontariato diesprimersi direttamente. Si tratta di un disegno ambizioso e complessoche l'Assessorato all'attuazione della nuova provincia e CIESSEVI hannointeso mettere anzitutto a disposizione delle stesse associazioni perchécresca la consapevolezza del significato e della valenza quantitativee qualitative che l'impegno volontario ha in questo territorio». I dati principali
Oltre 700 organizzazioni di volontariato
, di cui 234 iscritteal registro provinciale.
O oltre 9mila volontari impegnati in forma continuativa:Più di una persona su cento (1,4%) fa volontariato in modocontinuativo.
I settori d'intervento prevalenti riguardano il socio-assistenzialee l'educativo dove la persona è al centro delle attivitàrealizzate.
La città di Monza conta il maggior numero di organizzazioni(il 14,5%). In alcuni comuni di modeste dimensioni si registrauna presenza di organizzazioni di volontariato decisamente sopra la media(pari a 9,1 OdV per 10.000 ab.).
Il 60% delle organizzazioni iscritte al registro hanno convenzionicon istituzioni pubbliche, in prevalenza enti locali.

Il documento"Un Centro di servizi dal Volontariato per il Volontariato di Monza eBrianza” presentato in conclusione del Convegno, e che ègià l'esito di un lavoro di coinvolgimento delle associazioni locali,è certamente un primo segnale importante di questa volontàdel volontariato locale. L'Assemblea costituente di settembre definiràle opportunità e i criteri con i quali il volontariato intendeauto-organizzarsi e arrivare a costituire un Centro di servizi anche perMonza e la Brianza.
www.ciessevi.org


Redazione Nonprofitonline ScriviciCopyright- Nonprofitonline.it 2006

Stampa questa pagina Invia questa pagina ad un amico
© 2015 Edinet Srl - Tutti i diritti riservati - Via Gaetano Doninzetti 30 - 20122 Milano - tel. 02.77886211 - P.IVA: 12985430151 - Privacy policy - Site credits