Archivio Rapporti e ricerche

(26 maggio 2006) Rapporto 2005 di Arci Servizio Civile: 'Il Servizio civile nazionale: dall'opportunità al diritto'.

Dal Rapporto annuale presentato mercoledì scorso a Roma emerge che i benefici derivanti dalle attività di servizio civile nazionale gestite da Arci Servizio Civile superano di quasi 3 volte i costi.

Rapporto2005 di Arci Servizio Civile.

Il Servizio civile nazionale: dall'opportunità al diritto
 26 maggio 2006 ArciServizio Civile


E' stato presentato mercoledìscorso a Roma il Rapporto Annuale 2005 di Arci Servizio Civile. Alla presentazionesono intervenuti anche i sottosegretari alla Solidarietà SocialeCristina De Luca e Franca Donaggio. Al termine dell'incontroLicio Palazzini, Presidente di Arci Servizio Civile ha espresso "Soddisfazioneper gli impegni presi dal Governo per risolvere l'”intoppo” sorto sullacollocazione dell'ufficio nazionale e per l'impegno preso a tenere separatoil fondo del servizio civile dal fondo per le politiche sociali”. "Le note positive evidenziatedal nostro rapporto " ha proseguito Palazzini " devono essere accompagnateda scelte politiche importanti. Tre sono a nostro avviso i punti salienti:la scelta dell'educazione alla responsabilità civica come finalitàprioritaria del SCN; l'attuazione di uno stretto coordinamento tra lediverse Istituzioni (Governo, Regioni, Province Autonome) che governanoil SCN, in stretta cooperazione con il Terzo Settore; la ridefinizionedel suo sistema di finanziamento con stanziamenti pluriennali e l'aumentodei fondi per evitare che nel 2007 ci sia una flessione nel numero digiovani coinvolti”. "Arci Servizio Civile" ha concluso Palazzini " chiede inoltre al Governo che sia costituitoun tavolo con Regioni e Terzo Settore per concordare le prospettive diquesta positiva esperienza italiana.” L'obiettivo del Rapporto2005 di Arci Servizio Civile, che è stato curato da Irs incollaborazione con SWG e L'Apis e che conta su un rodato sistema di rendicontazionedei costi e dei benefici, è quello di render conto, con la massimatrasparenza, dell'utilizzo che viene fatto delle risorse messe a disposizionedalla collettività. I benefici derivantidalle risorse pubbliche investite per le attività di servizio civilenazionale gestite da Arci Servizio Civile superano gli investimentidi quasi 3 volte. In pratica per ogni euro investito il sistema ArciServizio Civile genera quasi 4 euro a beneficio della collettività,senza considerare i benefici indotti dalla creazione di capitale umanoe sociale attraverso le 190 giornate di formazione generale attuate nel2005 per i 750 giovani inclusi nel Rapporto e le competenze acquisitegrazie alle attività svolte. Il Prof . Maurizio Ambrosini,docente dll'Università di Milano, nel corso del suo intervento"Il Servizio Civile Nazionale: una via di inserimento e di cittadinanzaattiva” ha ricordato "L'esigenza di incoraggiare la crescita dei giovanicome cittadini attivi e solidali si salda con un altro obiettivo socialmentecondiviso: quello di agevolarne l'inserimento nel mondo del lavoro, incrementandonecompetenze, rapporti sociali, capacità di muoversi nella societàadulta. Il servizio civile nazionale " pur restando ancora un'esperienzapoco conosciuta e non del tutto compresa - rappresenta un tentativo difar convergere queste finalità”. Arci Servizio Civileè la più grande associazione di scopo italiana dedicataesclusivamente al servizio civile cui aderiscono " relativamente al serviziocivile - 5 associazioni nazionali (Arci Nuova Associazione, Arciragazzi,Auser, Legambiente, Uisp) e decine di organizzazioni locali. Ha un accordocon CGIL nazionale. www.arciserviziocivile.it




Redazione Nonprofitonline ScriviciCopyright- Nonprofitonline.it 2006

Stampa questa pagina Invia questa pagina ad un amico
© 2015 Edinet Srl - Tutti i diritti riservati - Via Gaetano Doninzetti 30 - 20122 Milano - tel. 02.77886211 - P.IVA: 12985430151 - Privacy policy - Site credits