Archivio Rapporti e ricerche

(17 gennaio 2008) Tecnologie di comunicazione e informazione: disponibilità nelle famiglie e utilizzo degli individui.

I dati rilevati dall'Istat parlano di un uso sempre crescente del computer, di Internet e delle altre tecnologie nelle famiglie italiane, pur con forti differenze dovute a questioni generazionali, territoriali, economiche e di genere.

Tecnologiedi comunicazione e informazione: disponibilità nelle famigliee utilizzo degli individui.  17 gennaio 2008 IstatTestointegrale del Rapporto
Notametodologica
Tavole  Le indagini Multiscopo condottedall'Istat rilevano i comportamenti e gli aspetti più importantidella vita quotidiana delle famiglie. Le informazioni tratte dall'indagine"Aspetti della vita quotidiana” svolta nel febbraio 2007 e riguardanosia la disponibilità presso le famiglie delle nuove tecnologie,sia il loro utilizzo (al lavoro, a casa, a scuola, ecc.) da parte degliindividui. Il campione comprende circa19mila famiglie per un totale di 49mila persone.

Questi in sintesi alcuni tra i principali dati registrati:

  • In Italia i beni tecnologicipiù diffusi sono la televisione, presente nel 95,9% dellefamiglie e il cellulare (85,5%). Seguono il videoregistratore(62%), il lettore DVD (56,7%), il personal computer(47,8%) e l'accesso ad Internet (38,8%).
  • le famiglie con almenoun minorenne possiedono il personal computer e l'accesso ad Internetrispettivamente nel 71,2% e nel 55,7% dei casi, mentre le famiglie costituiteda sole persone di 65 anni e più continuano ad essere esclusedal possesso di beni tecnologici.
  • Le famiglie piùsvantaggiate sono quelle con capofamiglia operaio e quelle con capofamiglianon occupato.
  • Sono le famiglie delCentro e del Nord a possedere le quote più elevate di beni tecnologici.Tra il 2006 e il 2007 non si è ridotto il divario tecnologicotra il Nord e il Sud del Paese.
  • come accesso ad Internetl'Italia è indietro rispetto a molti dei paesi della ComunitàEuropea.
  • è in crescitala quota degli utenti sia del personal computer, sia di Internet; ilpicco di utilizzo del personal computer si ha tra i 15 e i 19 anni (oltreil 77%) e per Internet tra i 15 e i 24 anni (oltre il 68%), per poidecrescere rapidamente all'aumentare dell'età. In linea con glianni precedenti, si riscontrano forti differenze di genere sia nell'usodel personal computer che in quello di Internet.
  • Le persone di 6 annie più che si sono connesse ad Internet negli ultimi 3 mesi hannoutilizzato la rete prevalentemente per comunicare attraverso l'uso dellaposta elettronica, ovvero per mandare o ricevere e-mail (77,3%), percercare informazioni su merci e servizi (64,8) e per apprendere (54,7%).
Per informazioni:
Struttura e dinamica sociale
Via A.Ravà, 150 - 00142 Roma
Adolfo Morrone
tel. +39 06 46734841
Miria Savioli
tel. +39 06 46734604

www.istat.it


Redazione Nonprofitonline ScriviciCopyright- Nonprofitonline.it 2008Tornaalla Homepage

Stampa questa pagina Invia questa pagina ad un amico
© 2015 Edinet Srl - Tutti i diritti riservati - Via Gaetano Doninzetti 30 - 20122 Milano - tel. 02.77886211 - P.IVA: 12985430151 - Privacy policy - Site credits