Ultime News

(02/02/2017) UMBRIA: Nuova disciplina dell'attività di trasporto sanitario

Deliberazione della Giunta Regionale 28 dicembre 2016 n. 1604, BUR 11 gennaio 2017 n. 2



Sul Bollettino Ufficiale della Regione Umbria 11 gennaio 2017 n. 2 è stata pubblicata la Deliberazione della Giunta Regionale 28 dicembre 2016 n. 1604, "Nuova disciplina dell'attività di trasporto sanitario e prevalentemente sanitario. Preadozione nuovo regolamento regionale e adempimenti conseguenti".

Il presente regolamento disciplina i requisiti e gli adempimenti per ottenere l'autorizzazione all'esercizio e l'accreditamento dell'attività del trasporto sanitario e prevalentemente sanitario, ossia:
- servizi di trasporto sanitario di emergenza urgenza gestiti dalla centrale operativa;
- servizi di trasporto sanitario effettuati a favore di pazienti che per le loro caratteristiche cliniche e per le procedure assistenziali a cui debbono sottoporsi necessitano dell'assistenza in itinere di personale sanitario o altro personale adeguatamente formato, nonché di mezzi adeguati al tipo di trasporto.
Si tratta di: ambulanza da trasporto, ambulanza di soccorso, ambulanza di soccorso avanzato, automedica.

Il presente regolamento non si applica: alle ambulanze in transito occasionale in Umbria appartenenti a soggetti aventi sede in altre Regioni; ai mezzi appartenenti agli enti del Servizio sanitario regionale (SSR).

L'esercizio dell'attività di trasporto sanitario e prevalentemente sanitario è soggetto ad autorizzazione regionale, previo accertamento, da parte dei competenti servizi dell'Azienda USL, dei requisiti minimi strutturali, tecnologici, organizzativi e professionali illustrati nel presente regolamento.
Entro trenta giorni dalla data di presentazione della richiesta di autorizzazione, il competente Servizio regionale si esprime in merito alla domanda. Decorso inutilmente tale termine, il provvedimento di autorizzazione s'intende rilasciato.

L'esercizio dell'attività di trasporto sanitario per conto del SSR è subordinato anche ad accreditamento, rilasciato dalla competente struttura Regionale previo accertamento, da parte dell'Organismo Tecnicamente Accreditante Regionale, dei requisiti indicati nel presente regolamento.
Entro novanta giorni dalla data di presentazione della domanda, il Dirigente del competente Servizio regionale si esprime in merito alla richiesta di accreditamento sulla base di quanto verificato dall'Organismo Tecnicamente Accreditante Regionale.
I soggetti accreditati sono iscritti in apposito elenco, pubblicato sul sito internet della Regione.
L'accreditamento ha validità illimitata ed è soggetto a verifica quinquennale

Per maggiori informazioni, potete leggere la Deliberazione nella sezione Normativa Regionale di Nonprofitonline.

Autenticazione necessaria

Per inserire un tuo commento a questo articolo devi essere registato, se non sei ancora registrato clicca qui. Se sei già registrato al sito effettua l’autenticazione inserendo il tuo indirizzo e-mail e la tua password.

Stampa questa pagina Invia questa pagina ad un amico
© 2015 Edinet Srl - Tutti i diritti riservati - Via Gaetano Doninzetti 30 - 20122 Milano - tel. 02.77886211 - P.IVA: 12985430151 - Privacy policy - Site credits