Ultime News

(15/06/2017) Donazione con deduzione, se i fatti dimostrano il fine solidaristico

Corte di Cassazione, Sentenza n. 11872 del 12 maggio 2017: sconto fiscale sì, ma condizionato: occorre che la somma ricevuta venga realmente impiegata per lo svolgimento dell’attività istituzionale



Sentenza n. 11872 del 12 maggio 2017
Cassazione civile, sezione V
Erogazioni liberali in favore di una persona giuridica – La deducibilità dei costi ex art. 100, comma 2, lett. a), del DPR n. 917 del 1986 è condizionata alla sussistenza di determinati requisiti – Il contribuente ha l’onere di dimostrare che la somma erogata sia effettivamente destinata allo svolgimento dell’attività liberale o solidaristica.

La deducibilità delle erogazioni liberali effettuate, ai sensi dell’art. 100, comma 2, lett. a), del DPR n. 917 del 1986, in favore di una persona giudica è condizionata al requisito oggettivo che l’ente persegua “esclusivamente finalità comprese fra quelle indicate nel comma 1 o finalità di ricerca scientifica ...”, ossia di “educazione, istruzione, ricreazione, assistenza sociale e sanitaria o culto”.
Tale previsione si giustifica in relazione al principio di sussidiarietà e costituisce una deroga al principio di inerenza, sicché, perché sia riconoscibile il beneficio fiscale, occorre che la somma erogata sia effettivamente destinata allo svolgimento dell’attività liberale o solidaristica, spettando al contribuente provare che la finalità sia stata effettivamente assolta.

http://www.cortedicassazione.it

http://www.fiscooggi.it

Autenticazione necessaria

Per inserire un tuo commento a questo articolo devi essere registato, se non sei ancora registrato clicca qui. Se sei già registrato al sito effettua l’autenticazione inserendo il tuo indirizzo e-mail e la tua password.

Stampa questa pagina Invia questa pagina ad un amico
© 2015 Edinet Srl - Tutti i diritti riservati - Via Gaetano Doninzetti 30 - 20122 Milano - tel. 02.77886211 - P.IVA: 12985430151 - Privacy policy - Site credits