Ultime News

(14/11/2017) TOSCANA: Agevolazioni fiscali per le donazioni a sostegno della cultura e del paesaggio

Decreto Presidente Giunta Regionale 30 ottobre 2017 n. 62, BUR 3 novembre 2017 n. 46



Con il Decreto del Presidente della Giunta Regionale 30 ottobre 2017 n. 62, pubblicato sul BUR 3 novembre 2017 n. 46, viene data attuazione alla Legge Regionale n. 18/2017, disciplinando le modalità applicative per usufruire delle agevolazioni fiscali sull'imposta regionale sulle attività produttive (IRAP), il termine per l'effettuazione dell'erogazione liberale, i requisiti dei soggetti promotori dei progetti secondo la tipologia di intervento finanziabile nonché le attività di verifica e monitoraggio sui destinatari delle agevolazioni fiscali.

La normativa principale di riferimento è la Legge Regionale 5 aprile 2017 n. 18, "Agevolazioni fiscali per il sostegno della cultura e la valorizzazione del paesaggio in Toscana", pubblicata sul Bollettino Ufficiale Regionale 14 aprile 2017 n. 16.

Destinatari delle agevolazioni fiscali

Destinatari delle agevolazioni fiscali oggetto del presente provvedimento sono le società e quelle ad esse equiparate e le persone fisiche, che effettuano donazioni ad enti non profit per progetti relativi al paesaggio e alla cultura.

Istanza di agevolazione fiscale

Le istanze di agevolazione fiscale sono presentate nell'anno in cui si intende effettuare l'erogazione liberale e per cui si richiedono i benefici.

L'istanza di agevolazione fiscale deve contenere, oltre all'indicazione del donante che presenta l'istanza e della somma che si intende erogare (importo minimo: 1.000 euro), anche la descrizione del progetto relativo al paesaggio o del progetto culturale che il donante intende sostenere con la donazione.

La comunicazione sulla spettanza dell'agevolazione fiscale viene data al soggetto istante entro trenta giorni dalla presentazione della richiesta, naturalmente dopo le opportune verifiche.

Entro sessanta giorni dall'entrata in vigore del presente regolamento, verrà approvata, con apposito decreto, la modulistica per la presentazione delle istanze di agevolazione fiscale.

Beneficiari delle erogazioni liberali

Beneficiari delle erogazioni liberali possono essere soggetti senza scopo di lucro nel cui statuto o atto costitutivo siano indicate come finalità la promozione, organizzazione e gestione di attività culturali, o la valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio.
Presso la competente struttura della Giunta regionale viene tenuto, su piattaforma informatica, un Elenco contenente i beneficiari delle erogazioni liberali, aggiornato annualmente.

Progetti sostenuti con le donazioni

Le erogazioni liberali sono destinate a progetti relativi al paesaggio e alla cultura.

I progetti relativi al paesaggio devono avere le seguenti finalità:
- conservazione e recupero del paesaggio;
- qualificazione e valorizzazione del paesaggio;
- miglioramento della fruizione del paesaggio;
- diffusione della cultura del paesaggio.

I progetti relativi alla cultura devono essere coerenti con i contenuti della Legge regionale 25 febbraio 2010 n. 21 (Testo unico delle disposizioni in materia di beni, istituti e attività culturali) e con i vari atti di programmazione regionale in materia culturale.

Le erogazioni liberali

Le erogazioni liberali sono effettuate dai donanti nei confronti dei beneficiari entro il 31 dicembre dell'anno di riferimento.
Sempre entro il 31 dicembre dell'anno di riferimento, i donanti devono trasmettere alla competente struttura della Giunta regionale la documentazione attestante la donazione effettuata. Trascorso tale termine, decade la possibilità di godere dell'agevolazione fiscale.

Le erogazioni liberali devono essere effettuate attraverso uno dei seguenti sistemi di pagamento: bonifico bancario, versamento su conto corrente intestato al beneficiario, carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari.

Entro il 15 marzo di ogni anno, con decreto del dirigente responsabile del procedimento, è approvato l'elenco delle erogazioni liberali effettuate nell'anno precedente, nonché dei relativi beneficiari e dei soggetti destinatari dell'agevolazione fiscale.

Controlli

La Regione effettua verifiche a campione sulla correttezza dei requisiti dei beneficiari delle erogazioni liberali e dei destinatari delle agevolazioni fiscali, e redige un elenco di coloro che ne hanno usufruito illegittimamente. Questo elenco viene trasmesso all'Agenzia delle Entrate la quale procede alle operazioni di controllo formale sulle dichiarazioni.

Per ulteriori informazioni nella sezione Normativa Regionale di Nonprofitonline potete leggere il Decreto del Presidente della Giunta Regionale 30 ottobre 2017 n. 62, "Regolamento di attuazione della legge regionale 5 aprile 2017, n. 18 (Agevolazioni fiscali per il sostegno della cultura e la valorizzazione del paesaggio in Toscana)".

Redazione Non profit on line

Autenticazione necessaria

Per inserire un tuo commento a questo articolo devi essere registato, se non sei ancora registrato clicca qui. Se sei già registrato al sito effettua l’autenticazione inserendo il tuo indirizzo e-mail e la tua password.

Stampa questa pagina Invia questa pagina ad un amico
© 2015 Edinet Srl - Tutti i diritti riservati - Via Gaetano Doninzetti 30 - 20122 Milano - tel. 02.77886211 - P.IVA: 12985430151 - Privacy policy - Site credits