Ultime News

(29/12/2017) LOMBARDIA: Disposizioni in materia di agricoltura sociale

Legge regionale 12 dicembre 2017 n. 35, BUR 15 dicembre 2017 n. 50



Con la Legge regionale 12 dicembre 2017 n. 35, pubblicata sul BUR 15 dicembre 2017 n. 50, la Regione Lombardia sostiene le fattorie sociali e le attività dell'agricoltura sociale, che integrano le attività agricole con l'offerta di importanti servizi finalizzati a:
- l'inserimento socio-lavorativo di soggetti svantaggiati quali ex-detenuti, detenuti in semi-libertà, soggetti con problemi di dipendenze quali alcolisti e tossicodipendenti, ex-alcolisti, ex-tossicodipendenti, malati psichici, persone diversamente abili, minori a rischio di devianza, disoccupati, attraverso assunzioni, tirocini, formazione professionale aziendale;
- l'assistenza e la riabilitazione delle persone con disabilità fisica o psichica attraverso attività terapeutiche o di coterapia quali ortoterapia, pet-therapy, ippoterapia, onoterapia;
- la fornitura di prestazioni educative, formative e di accoglienza rivolte a persone e fasce fragili o con particolari esigenze quali anziani, bambini, minori e giovani con difficoltà nell'apprendimento, in condizioni di particolare disagio familiare o a rischio di devianza, nuove povertà, nonché azioni e attività volte a promuovere forme di benessere personale e relazionale quali agri-asili, agri-nidi, agri-tata, centri per l'infanzia con attività ludiche e di aggregazione mirate alla scoperta del mondo rurale e dei cicli biologici e produttivi agricoli, alloggi sociali "social housing" e comunità residenziali "cohousing".
Tali attività sono realizzate con il coinvolgimento anche degli enti del Terzo settore e dei servizi sociosanitari.

Le attività di agricoltura sociale sono condotte dagli imprenditori agricoli di cui all'articolo 2135 del codice civile, in forma singola o associata tra loro o con cooperative e imprese sociali, organizzazioni di volontariato, associazioni ed enti di promozione sociale, fondazioni, e altri soggetti pubblici e privati.
Le attività possono essere esercitate anche dalle cooperative sociali il cui fatturato derivante dall'esercizio delle attività agricole svolte sia prevalente.

Vengono istituiti con la presente legge l'Osservatorio regionale dell'agricoltura sociale e il Registro delle fattorie sociali nel quale sono iscritte le fattorie sociali operanti in Lombardia accreditate.
I requisiti e le procedure per l'accreditamento delle fattorie sociali, verranno emanati entro sessanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge.

Tra le misure regionali di sostegno volte a favorire le fattorie sociali:
- misure volte a promuovere l'utilizzo di prodotti provenienti dall'agricoltura sociale nei servizi di ristorazione collettiva gestiti dalla Regione, da enti, aziende e agenzie regionali e dagli enti locali;
- la riserva ai soggetti esercenti la vendita diretta di prodotti provenienti da agricoltura sociale di almeno il 5 per cento del totale dei posteggi nei mercati agricoli;
- i terreni agricoli e forestali appartenenti agli enti pubblici territoriali e i beni trasferiti al patrimonio dei comuni in seguito a confisca alla mafia possono essere concessi in uso in via prioritaria alle fattorie sociali;
- nelle gare indette da enti pubblici per l'assegnazione dei servizi di ristorazione possono essere previsti criteri di priorità a favore delle aziende che somministrano prodotti agroalimentari delle fattorie sociali.

La Legge regionale 12 dicembre 2017 n. 35 è disponibile nella sezione Normativa Regionale di Nonprofitonline.

Redazione Non profit on line

Autenticazione necessaria

Per inserire un tuo commento a questo articolo devi essere registato, se non sei ancora registrato clicca qui. Se sei già registrato al sito effettua l’autenticazione inserendo il tuo indirizzo e-mail e la tua password.

Stampa questa pagina Invia questa pagina ad un amico
© 2015 Edinet Srl - Tutti i diritti riservati - Via Gaetano Doninzetti 30 - 20122 Milano - tel. 02.77886211 - P.IVA: 12985430151 - Privacy policy - Site credits