Ultime News

(07/08/2018) SARDEGNA: Interventi per la promozione e la valorizzazione dell'amministratore di sostegno a tutela dei soggetti deboli

Legge Regionale 6 luglio 2018 n. 24, BUR 12 luglio 2018 n. 33



Con la Legge Regionale 6 luglio 2018 n. 24, pubblicata sul BUR 12 luglio 2018 n. 33, la Regione Sardegna detta norme per la promozione e la valorizzazione della figura dell'amministratore di sostegno.

Per gli anni 2018-2020 sono stanziati complessivi euro 350.000 annui a decorrere dall'anno 2018.

La Regione, in raccordo con enti, autorità, soggetti pubblici, privati e del terzo settore (ETS) che operano nell'ambito del volontariato, interessati alla protezione delle persone prive in tutto o in parte di autonomia, sostiene e promuove la realizzazione dei seguenti interventi:
- informazione e formazione delle famiglie e degli operatori sociali pubblici e privati;
- azioni di sensibilizzazione volte a promuovere la figura dell'amministratore di sostegno;
- supporto alla creazione di una rete regionale tra i soggetti coinvolti nell'attuazione della legge;
- formazione e aggiornamento delle persone che già svolgono e che intendono svolgere la funzione di amministratore di sostegno;
- istituzione di un fondo finalizzato a erogare, nei limiti della sua capienza, agli amministratori di sostegno dei casi sociali privi di adeguati mezzi, un rimborso alle spese sostenute secondo il criterio dell'equa indennità previsto dall'articolo 379 del codice civile;
- rimborso, nei limiti delle disponibilità finanziarie assegnate, degli oneri sostenuti per la stipulazione di polizze assicurative contratte in favore degli amministratori di sostegno in ragione della loro funzione, quando il patrimonio del beneficiario dell'amministrazione di sostegno sia insufficiente a garantire le spese per tali oneri;
- incentivi alle associazioni a rilevanza locale per la promozione della figura dell'amministratore di sostegno.

La Regione promuove e sostiene l'istituzione di appositi servizi denominati "Sportello di protezione giuridica (SPG)", di cui almeno uno per la città metropolitana e uno per provincia e/o zona omogenea.
La gestione del servizio SPG è affidata agli enti del terzo settore operanti nel campo della protezione sociale, regolarmente iscritti nel registro unico nazionale del terzo settore, ai sensi del decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117 (Codice del terzo settore) o, nelle more della sua istituzione, nei registri regionali attualmente esistenti.
Lo SPG offre un servizio gratuito agli utenti e svolge i seguenti compiti:
- attività di consulenza in materia legale, economica e sociale;
- attività di raccordo con gli uffici dei giudici tutelari;
- promozione di azioni di informazione, orientamento, diffusione di materiale informativo, organizzazione di incontri pubblici, eventi, corsi di formazione e aggiornamento;
- rilevazione dei bisogni e delle esigenze delle famiglie, delle persone fragili, degli amministratori di sostegno e delle organizzazioni coinvolte.

La presente legge è disponibile nella sezione Normativa Regionale di Nonprofitonline.

Redazione Non profit on line

Autenticazione necessaria

Per inserire un tuo commento a questo articolo devi essere registato, se non sei ancora registrato clicca qui. Se sei già registrato al sito effettua l’autenticazione inserendo il tuo indirizzo e-mail e la tua password.

Stampa questa pagina Invia questa pagina ad un amico
© 2015 Edinet Srl - Tutti i diritti riservati - Via Gaetano Doninzetti 30 - 20122 Milano - tel. 02.77886211 - P.IVA: 12985430151 - Privacy policy - Site credits