Ultime News

(09/11/2018) FINANZIAMENTO DI INIZIATIVE E PROGETTI DI RILEVANZA NAZIONALE AI SENSI DELL’ART.72 DEL CODICE DEL TERZO SETTORE

L'Avviso n. 1/2018 del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali scade il 10 dicembre



Il 26 ottobre 2018 è stato firmato dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali l'atto di indirizzo con il quale sono stati individuati per l'annualità 2018 gli obiettivi generali, le aree prioritarie di intervento e le linee di attività finanziabili attraverso il fondo di cui all'art. 72 del Codice del Terzo Settore.

L'atto di indirizzo è attualmente in corso di registrazione da parte della Corte dei Conti.

L'Avviso - adottato con Decreto Direttoriale dell'8 novembre 2018 dal Direttore Generale del terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese - fa seguito all'atto di indirizzo, disciplinando le modalità e i termini di presentazione delle proposte progettuali, i criteri di valutazione e le modalità di assegnazione ed erogazione del finanziamento previsto per la realizzazione degli interventi.

Come stabilito al punto 5 dell'Avviso, potranno partecipare esclusivamente le organizzazioni di volontariato, le associazioni di promozione sociale e le fondazioni del Terzo Settore.

Nelle more dell'operatività del Registro unico nazionale del Terzo Settore, e ai sensi dell'articolo 101, comma 2 del Codice del Terzo Settore, il requisito dell'iscrizione al Registro unico nazionale del Terzo Settore deve intendersi soddisfatto da parte degli enti attraverso la loro iscrizione, alla data di adozione dell'atto di indirizzo del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali del 26 ottobre 2018, in uno dei registri attualmente previsti dalle normative di settore, ovvero:
- i registri delle associazioni di promozione sociale nazionale, regionali e delle Province autonome di Trento e Bolzano;
- i registri delle organizzazioni di volontariato delle Regioni e delle Province autonome;
- per le fondazioni del terzo settore, il requisito è l'iscrizione all'anagrafe delle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale.

I fondi sono così ripartiti:
- 23.630.000 euro sono destinati ai progetti di rilevanza nazionale;
- 28 milioni di euro sono le risorse per i progetti locali che potranno essere realizzati sempre dagli stessi soggetti ma con criteri che saranno definiti dalle regioni;
- 7 milioni e 750 mila euro sono destinati all’acquisto di autoambulanze, veicoli per le attività sanitarie e beni strumentali, e poco più di 2 milioni e 500mila euro per le Aps che si occupano di soggetti disabili svantaggiati.

I progetti nazionali dovranno prevedere lo svolgimento delle attività in almeno 10 regioni per un periodo compreso tra i 12 e i 18 mesi.

Per realizzare i progetti, i proponenti potranno chiedere fino all'80% del costo previsto (del 50% se a presentare il progetto sono le fondazioni). Per la quota restante dovranno provvedere a un cofinanziamento, al quale potranno contribuire con risorse finanziarie anche enti pubblici o privati non appartenenti al terzo settore, la cui partecipazione però dovrà essere a titolo gratuito.
Il finanziamento per ogni singolo progetto non dovrà essere inferiore a 250 mila euro e non superiore a 900 mila.

Gli obiettivi e le aree di intervento dei progetti da finanziare sono strettamente connessi all'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.
Le iniziative finanziate inoltre dovranno prevedere lo svolgimento di una o più delle attività di interesse generale previste dall'art. 5 del Codice del Terzo Settore tra cui: promozione della cultura del volontariato; interventi per la salvaguardia dell’ambiente e tutela del patrimonio culturale; accoglienza umanitaria ed integrazione sociale dei migranti; promozione della cultura della legalità e dei diritti umani; riqualificazione di beni pubblici inutilizzati o di beni confiscati alla criminalità organizzata.

Le proposte progettuali, redatte secondo le modalità di cui all'avviso utilizzando esclusivamente l'allegata modulistica, dovranno pervenire entro lunedì 10 dicembre 2018.

Allegati:
- Decreto Direttoriale 8 novembre 2018
- Atto di indirizzo del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali
- Modello A - domanda di ammissione al finanziamento
- Modello A1 - dichiarazione di partenariato
- Modello A2 - dichiarazione di collaborazione "gratuita"
- Modello B - dichiarazioni sostitutive
- Modello C - scheda anagrafica del soggetto proponente o partner
- Modello D - scheda di progetto
- Modello E - piano finanziario
- Modello Convenzione

http://www.lavoro.gov.it

  • Decreto Direttoriale 8 novembre 2018 n. 305
    Decreto Direttoriale 8 novembre 2018 n. 305 634,1 KB
  • AVVISO n. 1/2018
    AVVISO n. 1/2018 560,13 KB
  • Atto di indirizzo 26 ottobre 2018
    Atto di indirizzo 26 ottobre 2018 554,22 KB
  • Modello A - domanda di ammissione al finanziamento
    Modello A - domanda di ammissione al finanziamento 338,33 KB
  • Modello A1 - dichiarazione di partenariato
    Modello A1 - dichiarazione di partenariato 203,99 KB
  • Modello A2 - dichiarazione di collaborazione ''gratuita''
    Modello A2 - dichiarazione di collaborazione "gratuita" 321,75 KB
  • Modello B - dichiarazioni sostitutive
    Modello B - dichiarazioni sostitutive 451,77 KB
  • Modello C - scheda anagrafica del soggetto proponente o partner
    Modello C - scheda anagrafica del soggetto proponente o partner 259,58 KB
  • Modello D - scheda di progetto
    Modello D - scheda di progetto 455,52 KB
  • Modello E - piano finanziario
  • Modello Convenzione
    Modello Convenzione 992,65 KB
  • Modello E - piano finanziario
    Modello E - piano finanziario 150,2 KB

Autenticazione necessaria

Per inserire un tuo commento a questo articolo devi essere registato, se non sei ancora registrato clicca qui. Se sei già registrato al sito effettua l’autenticazione inserendo il tuo indirizzo e-mail e la tua password.

Stampa questa pagina Invia questa pagina ad un amico
© 2015 Edinet Srl - Tutti i diritti riservati - Via Gaetano Doninzetti 30 - 20122 Milano - tel. 02.77886211 - P.IVA: 12985430151 - Privacy policy - Site credits