Le nostre risposte

AGEVOLAZIONI ENTI NON PROFIT PROVINCIA DI TRENTO



DOMANDA:
Quali sono le agevolazioni fiscali previste per un ente senza scopo di lucro con sede a Trento?


RISPOSTA

Ai sensi della Legge Provinciale del 10 febbraio 2005 n. 1 in tema di “Disposizioni per la formazione dell'assestamento del bilancio annuale 2005 e pluriennale 2005-2007 della Provincia Autonoma di Trento (legge finanziaria)”, l’art. 12, comma 3 dispone che “A decorrere dal periodo d'imposta in corso alla data del 1° gennaio 2005 sono esentate dal pagamento dell'IRAP, ai sensi dell'articolo 21 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460 (Riordino della disciplina tributaria degli enti non commerciali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale), le organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS), individuate dall'articolo 10 del medesimo decreto”.

Le agevolazioni a favore delle associazioni di promozione sociale per la Regione di Trento sono previste nella legge di riferimento, la n. 383 del 2000, negli articoli da 20 a 32. I punti di cui sono:
• le cessioni di beni e le prestazioni di servizi rese nei confronti dei familiari conviventi degli associati sono equiparate, ai fini fiscali, a quelle rese agli associati (art. 20 l. 383/2000);
• le quote e i contributi corrisposte alle APS non concorrono alla formazione della base imponibile ai fini dell’imposta sugli intrattenimenti (art. 22 l. 383/2000).
Inoltre, l’articolo 22 della suddetta legge 383/2000, estende anche alle associazioni di promozione sociale il beneficio della detraibilità delle erogazioni liberali effettuate da privati e imprese.

Relativamente ai vantaggi in termini di contributi e fondi si dividono in:

a) Contributi per gli oneri assicurativi dei volontari
Come previsto nella deliberazione della Giunta provinciale n. 617 del 14 marzo 2008, alle organizzazioni di volontariato spetta un contributo pari al 100% della spesa sostenuta per l’assicurazione obbligatoria - ai sensi dell’art. 4 della legge n. 266 del 1991 - versata a favore dei volontari attivi, con il limite massimo di Euro 38,00= all’anno per ciascun assicurato.
Per le domande in cui venga richiesto il contributo per una sola delle due tipologie di polizza,ovvero il numero di volontari assicurati risulti diverso tra le due polizze, il limite massimo di contributo per ciascun volontario è pari a:
• Euro 28,00= per le polizze infortuni/malattie;
• Euro 10,00= per le polizze responsabilità civile verso terzi.

b) Contributi per le quote di adesione alle associazioni nazionali
Come previsto nella deliberazione della Giunta provinciale n. 617 del 14 marzo 2008, alle organizzazioni di volontariato aderenti ad associazioni nazionali spetta un contributo pari al 100% della spesa versata per l'adesione da parte dei propri soci, purchè comprensiva degli oneri assicurativi, con il limite massimo di Euro 38,00= all'anno per ciascun aderente.

c) Rimborso delle spese di gestione in regime di convenzione
Per poter accedere al convenzionamento, le organizzazioni devono possedere i seguenti requisiti: - iscrizione da almeno sei mesi nei rispettivi registri; - copertura assicurativa di cui all’articolo 4 della legge n. 266 del 1991 o all’articolo 30 della legge n. 383 del 2000; - attitudine e capacità operativa ad assolvere in modo continuativo gli impegni derivanti dalle convenzioni stesse; in particolare devono dimostrare: 1) un’esperienza specifica maturata nel settore di attività oggetto della convenzione; 2) idonei standard qualitativi in ordine agli aspetti strutturali e organizzativi, con particolare riferimento alla professionalità del personale impiegato; 3) una rilevante e organizzata presenza di personale volontario, conformemente ai criteri definiti dalla Commissione provinciale per il volontariato di cui all’art.7 della l.p. n. 8 del 1992; 4) l’erogazione del servizio a livello territoriale provinciale o quantomeno sovracomunale.

Hanno risposto i nostri professionisti dell'area fiscale

La risposta al quesito inviato dall’utente non costituisce, in nessun caso, erogazione di consulenza professionale. Nessuna responsabilità può essere posta a carico di Nonprofitonline – Edinet s.r.l., gestore del servizio, per l'operato dei professionisti/esperti o per le risposte inviate agli utenti. Ogni esperto fornisce semplici informazioni e consigli e non è in alcun modo responsabile delle eventuali conseguenze che possano derivare dalla decisione di conformarsi ad essi. Ogni eventuale utilizzo di quanto contenuto nella risposta al quesito è da intendersi effettuato nella piena accettazione delle condizioni sopra descritte.

© 2015 Edinet Srl - Tutti i diritti riservati - Via Gaetano Doninzetti 30 - 20122 Milano - tel. 02.77886211 - P.IVA: 12985430151 - Privacy policy - Site credits