Le nostre risposte

MODIFICHE STATUTARIE DI ASSOCIAZIONE



DOMANDA

E’ possibile che in occasione delle modifiche statutarie imposte dal Codice del Terzo Settore si adottino anche modifiche statutarie diverse ed ulteriori da quelle necessarie per l’adeguamento al Codice?


RISPOSTA

Secondo un principio generale, le modifiche statutarie devono essere approvate dall’assemblea dei soci in seduta straordinaria con maggioranze qualificate, quindi con quorum più elevati di quelli necessari per le delibere di natura ordinaria.

L’art. 101, comma 2, del D.Lgs. 3 luglio 2017, n. 117 (Codice del Terzo settore), in deroga a tale principio, consente che l’assemblea dei soci possa, entro 18 mesi dall’entrata in vigore della Riforma (pertanto entro il 2 febbraio 2019), approvare le modifiche statutarie necessarie per adeguarsi alle disposizioni del Codice “con le modalità e le maggioranze previste per le deliberazioni dell'assemblea ordinaria”.

Trattandosi di una eccezione alla regola generale posta a tutela della sovranità della volontà assembleare, si ritiene che essa non possa trovare applicazione per modifiche diverse ed ulteriori da quelle necessarie per l’adeguamento alla nuova normativa.

Hanno risposto i nostri professionisti dell'area legale

La risposta al quesito inviato dall’utente non costituisce, in nessun caso, erogazione di consulenza professionale. Nessuna responsabilità può essere posta a carico di Nonprofitonline – Edinet s.r.l., gestore del servizio, per l'operato dei professionisti/esperti o per le risposte inviate agli utenti. Ogni esperto fornisce semplici informazioni e consigli e non è in alcun modo responsabile delle eventuali conseguenze che possano derivare dalla decisione di conformarsi ad essi. Ogni eventuale utilizzo di quanto contenuto nella risposta al quesito è da intendersi effettuato nella piena accettazione delle condizioni sopra descritte.

© 2015 Edinet Srl - Tutti i diritti riservati - Via Gaetano Doninzetti 30 - 20122 Milano - tel. 02.77886211 - P.IVA: 12985430151 - Privacy policy - Site credits