(16/05/2017) 5 PER MILLE 2017: Elenchi dei soggetti che hanno chiesto di accedere al beneficio

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono consultabili gli elenchi degli iscritti provvisori, suddivisi tra enti di volontariato, ricerca scientifica e dell’Università, ricerca sanitaria e associazioni sportive dilettantistiche.
16/05/2017


Sul sito dell'Agenzia delle Entrate sono stati pubblicati gli elenchi dei soggetti che hanno presentato domanda di iscrizione per accedere al beneficio del 5 per mille per l’esercizio finanziario 2017 (anno d’imposta 2016).

Gli elenchi riguardano:
- gli enti del Volontariato
- gli enti della Ricerca scientifica e dell’Università
- gli enti della Ricerca sanitaria
- le associazioni sportive dilettantistiche, che svolgono una rilevante attività di carattere sociale.

Così si aggiungono 7805 enti ai 50239 che risultavano già iscritti all‘elenco permanente. Da quest’anno, infatti, gli enti che risultavano iscritti al 5 per mille del 2016 sono stati inseriti nell'elenco permanente degli iscritti, pubblicato lo scorso 31 marzo, e non hanno dovuto ripresentare la domanda di iscrizione entro l’8 maggio.

Una versione aggiornata degli elenchi degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche, corretta da eventuali errori anagrafici, verrà pubblicata entro il 25 maggio 2017.

Entro il 22 maggio 2017 il legale rappresentante dell’ente o un suo incaricato munito di formale delega potrà richiedere la correzione di tali errori, presso la Direzione Regionale dell’Agenzia territorialmente competente.

Si rammenta che i contribuenti possono esprimere la propria scelta anche per il Comune di rispettiva residenza, per sostenere le attività di carattere sociale svolte (articolo 5 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 23 aprile 2010).

A decorrere dall’anno finanziario 2017, i contribuenti possono esprimere la propria scelta per la destinazione di una quota pari al 5 per mille dell’Irpef al finanziamento delle attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici, a favore degli enti presenti nell’elenco pubblicato ai sensi del DCPM 28 luglio 2016 sul sito del MIBACT.

http://www.agenziaentrate.gov.it