(30/03/2018) MARCHE: Istituzione del servizio civile volontario degli anziani

Legge regionale 12 marzo 2018 n. 3, BUR 22 marzo 2018 n. 25
30/03/2018


Sul Bollettino Ufficiale n. 25 del 22 marzo 2018, è stata pubblicata la Legge regionale 12 marzo 2018 n. 3, con cui la Regione Marche promuove il servizio civile volontario degli anziani a cura degli enti pubblici e privati accreditati.

Il servizio civile volontario degli anziani viene espletato in attività senza scopo di lucro e in ambiti aventi le seguenti caratteristiche:
- trasporto per l'accesso a prestazioni sociali e socio sanitarie;
- attività di tutoraggio e integrazione all'insegnamento nei corsi professionali e nei percorsi formativi, nonché nelle attività di doposcuola e insegnamento degli antichi mestieri;
- sorveglianza presso le scuole, durante il movimento degli studenti, presso le mense e le biblioteche scolastiche, e sugli scuolabus;
- sorveglianza durante le mostre e le manifestazioni;
- animazione, gestione, custodia e vigilanza di musei, biblioteche e parchi pubblici, sale di ritrovo e di quartiere, palestre e impianti sportivi, aree sportive attrezzate, centri sociali, sportivi, ricreativi e culturali;
- conduzione di appezzamenti di terreno di proprietà o di uso pubblico i cui proventi sono destinati ad uso sociale;
- iniziative volte a far conoscere e perpetuare le tradizioni locali artigianali, artistico-musicali, del folclore;
- attività di sostegno a favore di famiglie con minori, anziani, persone con disabilità ed altre categorie a rischio di emarginazione;
- assistenza culturale e sociale nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie, sociali, educative e nelle carceri, in modo particolare in quelle minorili, in ausilio agli operatori professionali;
- attività di sensibilizzazione per la prevenzione delle dipendenze da cibo, sostanze stupefacenti, alcool, fumo, sesso e porno dipendenza, gioco d'azzardo patologico, shopping compulsivo, televisione, internet e cellulare, in collaborazione con le strutture pubbliche competenti per materia;
- interventi di carattere ecologico, stagionali o straordinari, nel territorio, nei litorali, nelle zone boschive;
- campagne e progetti di solidarietà sociale.

Per accreditarsi per lo svolgimento del servizio civile volontario degli anziani, gli enti pubblici e privati devono presentare domanda attraverso un bando pubblico che verrà emanato dalla Giunta regionale.

La Regione concede un contributo agli enti accreditati, per lo sviluppo delle iniziative e dei progetti delle attività socialmente utili per gli anziani volontari.

Potete consultare la presente legge nella sezione Normativa Regionale di Nonprofitonline.