(06/02/2019) Da Regione Lombardia 286 milioni per dote scuola e istruzione e formazione professionale 2019-2020

Una importante scelta politica che garantisce la libertà di scelta educativa delle famiglie che possono contare sul contributo regionale: plauso di suor Anna Monia Alfieri in un articolo che vi proponiamo in allegato
06/02/2019


Il 28 gennaio 2019, su proposta dell'assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro Melania Rizzoli, è stata approvata dalla Giunta regionale la Deliberazione n. 11-1177 con cui vengono stanziati 286 milioni di euro per finanziare le misure a sostegno del sistema di Istruzione e Formazione Professionale e della Dote Scuola per l'anno scolastico 2019/20.

Vediamo i punti strategici delle linee di indirizzo approvate da Regione Lombardia:

DOTE SCUOLA
Sono state confermate le misure tradizionali del modello della Dote Scuola per il sostegno al diritto allo studio degli studenti, con lo stanziamento di risorse per 40,5 milioni di euro, così suddivisi:
- Il buono scuola (23 milioni) per le famiglie con figli che frequentano le scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado e il contributo per l'acquisito di libri di testo, di strumenti per la didattica e di dotazioni tecnologiche (10,5 milioni), nel limite di determinati parametri reddituali.
- I servizi di sostegno didattico per gli allievi con disabilità nelle scuole non statali e paritarie di ogni ordine e grado (4,5 milioni più 1 milione per quelli che frequentano le scuole dell'infanzia non statali e non comunali)
- La dote merito (1,5 milioni), che premia gli studenti eccellenti nei percorsi di istruzione e di istruzione e formazione professionale con esperienze formative in contesti all'avanguardia, in Italia e all'estero.

I BENEFICIARI
Nell'anno scolastico in corso sono 23.500 gli studenti che beneficiano del buono scuola, con una positiva tendenza in aumento (500 studenti in più dell'anno precedente) che testimonia una crescita di fiducia da parte delle famiglie, "fiducia che noi dobbiamo sostenere: è una misura di libertà", ha affermato l'assessore Rizzoli. I beneficiari del sostegno agli studenti con disabilità sono attualmente 2.000, più altri 1.800 nelle scuole per l'infanzia; il contributo per il materiale didattico è rivolto a una platea di 76.000 ragazzi, mentre Dote merito ha raggiunto 2.500 studenti.

PROGRAMMAZIONE DEL SISTEMA DI IeFP
La programmazione del sistema di Istruzione e Formazione Professionale, che conta su una dotazione finanziaria di 245,7 milioni di euro, prevede l'attivazione di percorsi triennali e quadriennali per l'acquisizione dei titoli di Qualifica e di Diploma IeFP (prevalentemente in modalità duale), percorsi triennali personalizzati per allievi con disabilità (sia in modalità ordinaria sia duale), e percorsi di IV annualità finalizzati al conseguimento del Diploma di IeFP, che a partire dall'a.f. 2019-2020 dovranno essere realizzati in alternanza rafforzata: almeno 400 ore annue in azienda, o in apprendistato. Inoltre, è prevista la realizzazione di percorsi modulari flessibili volti all'acquisizione di un titolo di IeFP, dedicati a giovani fino ai 25 anni che hanno abbandonato precocemente il percorso di studi.

I RISULTATI DEL SISTEMA IeFP IN REGIONE LOMBARDIA
In Lombardia il sistema di IeFP ha conosciuto una crescita significativa: la rete dei servizi formativi è costituita da 110 Istituzioni Formative accreditate al sistema regionale, con sedi distribuite in modo capillare sull'intero territorio, che erogano 2.700 corsi triennali e di IV anno e coinvolgono 53.800 studenti ogni anno (rispetto al 2013 sono aumentati del 10,7 per cento). L'espansione ha interessato con maggior intensità i percorsi realizzati nelle modalità del duale, in alternanza scuola-lavoro rafforzata (11.200 studenti) e in apprendistato di I livello (circa 2mila persone).

SISTEMA DUALE
"Le politiche di istruzione e formazione messe in campo hanno reso il canale dell'istruzione e formazione professionale regionale più attrattivo per gli studenti ad alto potenziale, con una propensione marcata all'apprendimento pratico piuttosto che teorico. In cinque anni gli iscritti totali al triennio e al IV anno sono aumentati di dieci punti percentuali. Il dato ancor più rilevante riguarda l'incremento straordinario degli studenti che conseguono un titolo di IeFP attraverso un contratto di lavoro in apprendistato di I livello. Dal 2013 il numero degli apprendisti è moltiplicato di 20 volte. È un risultato eccezionale, che avvicina il nostro sistema sempre di più ai modelli europei di Vocational Education and Training più avanzati, come quello tedesco, e afferma il primato della Lombardia nel contesto italiano", ha affermato l'Assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Melania Rizzoli.

Significative, per chi crede e combatte per il rispetto della libertà di scelta educativa delle famiglie italiane, sono state le parole dell'assessore Rizzoli alla presentazione del sistema Istruzione e Formazione Professionale e della Dote Scuola 2019/20: "Noi sosteniamo economicamente la libertà delle famiglie di scegliere i percorsi educativi per i figli, garantita dalla legge ma poi quasi mai sostenuta dallo Stato. E una famiglia che sa di poter contare su un contributo certo, può fare scelte più libere. Così come crediamo che sia giusto premiare gli studenti meritevoli, e soprattutto teniamo nella massima considerazione i problemi delle famiglie con figli disabili".

Vi proponiamo, in allegato, un articolo di suor Anna Monia Alfieri, "LIBERI DI EDUCARE E’ POSSIBILE", che accoglie con entuasiamo la Deliberazione 28 gennaio 2019 n. 11-1177 di Regione Lombardia, definita una "eccezione" nel panorma politico e istituzionale italiano, "un gesto di grande responsabilità politica che conferma la possibilità della libertà di scelta educativa".
Le dichiarazioni dell'assessore Rizzoli "non restano lettera morta o principi sui massimi sistemi, bensì concretamente sono accanto alle famiglie, e solo per mezzo loro, alle scuole. Scelte da loro".

In allegato potete leggere anche il documento "PROGRAMMAZIONE DEL SISTEMA UNITARIO DI ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO DELLA REGIONE LOMBARDIA A.F. 2019 – 2020" (Assessore Istruzione Formazione e Lavoro, Melania De Nichilo Rizzoli - 29 gennaio 2019 - Palazzo Pirelli, Milano).

Nella sezione Normativa regionale di Nonprofitonline potete consultare la Deliberazione della Giunta Regionale 28 gennaio 2019 n. 11-1177, pubblicata sul BUR 31 gennaio 2019 n. 5.

Per maggiori informazioni:
http://www.regione.lombardia.it

Redazione Non profit on line



''LIBERI DI EDUCARE E’ POSSIBILE'' (suor Anna Monia Alfieri, 3 febbraio 2019)  "LIBERI DI EDUCARE E’ POSSIBILE" (suor Anna Monia Alfieri, 3 febbraio 2019) | 1,05 MB
PROGRAMMAZIONE DEL SISTEMA UNITARIO DI ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO DELLA REGIONE LOMBARDIA A.F. 2019 – 2020 (Assessore Istruzione Formazione e Lavoro Melania De Nichilo Rizzoli, 29 gennaio 2019 - Palazzo Pirelli, Milano)  PROGRAMMAZIONE DEL SISTEMA UNITARIO DI ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO DELLA REGIONE LOMBARDIA A.F. 2019 – 2020 (Assessore Istruzione Formazione e Lavoro Melania De Nichilo Rizzoli, 29 gennaio 2019 - Palazzo Pirelli, Milano) | 622,51 KB